Previous page | 1 | Next page
Facebook  

Recupero delle letture del Lezionario feriale omesse a causa di una festa

Last Update: 8/12/2018 2:34 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 4,235
Location: NAVE
Age: 47
Gender: Male
8/12/2018 2:34 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

L’introduzione all’Ordinamento delle letture della Messa (OLM 82), dice che quando per una festa o memoria durante la settimana si sono lette le letture proprie, il giorno dopo nella feria si può leggere anche il brano che verrebbe omesso ed eventualmente unirlo a quello del giorno, ma è questa disposizione che non è mai seguita! Non sarebbe buona cosa per non perdere la lettura continua? Come regolarsi?

Pino


La norma alla quale si riferisce l’autore della domanda è appunto il n 82 dell’Ordinamento delle letture della Messa (OLM 82) o anche il n 358 (già 319) dell’Ordinamento generale del Messale romano (OGMR): «Nel Lezionario feriale sono proposte delle letture per ogni giorno della settimana, lungo tutto il corso dell’anno: pertanto proprio queste letture si dovranno abitualmente usare nei giorni a cui sono assegnate, a meno che non ricorra una solennità o una festa, o una memoria che abbia letture proprie dal Nuovo Testamento, nelle quali si faccia la menzione del Santo celebrato.
Quando la lettura continua venisse interrotta durante la settimana da una qualche solennità, o una festa o da qualche celebrazione speciale, il sacerdote, tenendo presente l’ordine delle letture di tutta la settimana, può aggiungere alle altre letture quella omessa o decidere quale testo sia da preferire».
Com’è evidente si tratta di una possibilità, non di un obbligo, tenendo conto delle esigenze pastorali della particolare assemblea. Una giustificata possibilità che presuppone una lettura continua legata da un quotidiano e breve pensiero omiletico proprio per imparare a leggere la Bibbia non come una semplice antologia di racconti, ma come un’unica storia della salvezza. Così precisano le Premesse al Lezionario: «L'"Ordo lectionum Missae" presenta infatti opportunamente attraverso le pagine della Sacra Scrittura, i fatti e i detti più importanti della storia della salvezza, in modo che questa stessa storia, di volta in volta rievocata in molti suoi momenti ed eventi dalla liturgia della Parola, appaia ai fedeli come un qualcosa di continuativo, che ripresenta e attualizza il mistero pasquale nella celebrazione dell'Eucaristia». (OLM 61).
I rituali postconciliari, nella consapevolezza che «la liturgia è per l’uomo e non l’uomo per la liturgia». (card. Montini al Concilio, 22 ottobre 1962), lasciano molti spazi alla libertà di scelta e alla responsabilità dei pastori e di quanti sono preposti alla preparazione delle celebrazioni. La celebrazione non è una semplice e materiale esecuzione di rubriche, come ci aveva abituati una certa prassi preconciliare.

Silvano Sirboni
Dove finiscono i soldi delle Messe?Ipercaforumdelle10/8/2019 2:26 PM by AlcibiadeR
Notizia del giorno: nuova fake news Testimoni di Geova Online...del10/5/2019 4:31 PM by barnabino
Obbligo popolazione di una cella speci- di excelExcel Forumuna10/13/2019 12:23 PM by rollis13
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:28 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com